Non basta pensare positivo!

pensiero

Non credete a quelli che vi dicono “pensa positivo e vedrai che la tua vita cambia”, fosse così semplice saremo tutti felici e magari anche ricchi!

Oggi una persona che pensavo di amasse (questo non significa che non mi ami più ma io ho la certezza del mio amore e non di quello altrui) mi ha detto  ” tu te li fai tutti nemici”; a parte il gioco di parole voluto intenzionalmente, io non credo sia una questione di amici o nemici ma di essere “ordinati” nella vita, ovvero di avere chiaro e bene in mente un comportamento oppure un pensiero e di interagire verso esso. Non cambiare idea per paura di “restare senza amici” e non cambiare idea nemmeno quando ci si sente con le spalle al muro o quando ci si sente costretti o minacciati.

LA SVOLTA VIENE DA DENTRO puo’ essere di tutti ma non appartiene a tutti.

Bisogna invece allontanarsi dalle persone negative che sono negative nei comportamenti e non necessariamente nelle parole. Le persone negative sono sempre insoddisfatte, vedono il male ovunque, non hanno traguardi di crescita ed obiettivi creativi, rinunciano spesso ai piaceri della vita per risparmiare ed ottenere più denaro possibile e poter dire ad una persona in difficoltà “hai visto, io diversamente da te, i soldi li ho”. Quindi non vanno in vacanza, sono molto rinunciatari, cercano di affossare i sogni degli altri anche quelli dei propri familiari.

Ieri sera ho visto per la prima volta il film dedicato a Madre Teresa di Calcutta, confesso di essermi commossa in più parti, ma quello che davvero mi ha reso forte è che ho avuto conferma che nella vita bisogna anche saper aspettare il momento giusto, pregare, meditare, ragionare ma soprattutto ascoltare il proprio cuore.

Avevo un grande sogno che era quello di poter andare nelle missioni in mezzo ai bambini ed alla voce della disperazione, in realtà ero io disperata e stavo scappando da persone negative. Ho fatto invece un’altra scelta, forse perchè mi è mancato il coraggio ma ho fatto una scelta peggiore, quella di diventare schiava e prigioniera di un uomo. Dopo ben 11 anni, le parole di un uomo mi hanno convinta che io potevo uscire dalla mia prigionia e dedicarmi a mè stessa. Non è stato facile, non lo è nemmeno adesso. La notte ho ancora gli incubi. Grazie però alle parole di quell’uomo ho capito cos’è l’amore, quello vero, fatto di piccoli gesti quotidiani che prima non consideravo affatto ed ho incontrato l’Amore.

Adesso però in mè è tornata la vera forza che è nata con mè, ovvero quella di capire il grande senso e significato delle parole e l’effetto che creano nella persone.

Ovviamente da qui ho creato e creo ogni giorno la mia professione.

A Serafino Vallorani dico che ho il grosso ma brillante debito di restituirgli la forza e la fiducia che mi ha donato.

A Michel Gallizioli  (glielo dico sotto le lenzuola), hi,hi,hi… è il mio testo, quindi posso scrivere quello che voglio, giusto?

AMATEVI, ADORATEVI, NON NASCONDETEVI MAI, NON LASCIATEVI CORROMPERE, OSSERVATE OGNI GIORNO UN NUOVO PARTICOLARE… DIVENTERETE IN QUESTO MODO MOLTO RICCHI!

Le balle sulla crescita personale

crescita-personale

Se avete soldi che vi avanzano non spendeteli ma investiteli!

In questo periodo tutti, tanti o forse troppi di voi corrono a fare corsi… ma l’obiettivo qual’è? Facendo corsi cosa sperate di ottenere o di diventare? Pensate davvero che fare un corso è un modo per investire sulla vostra persona, per migliorare? Sapete quanti di voi che fanno corsi poi pensano di essere in grado di diventare a loro volta coach ma quelli veri, i veri maestri vi bloccano tutte le possibili vie perchè non vi permettono di realizzare corsi a costi più bassi, portando via loro la clientela o usando il loro nome…?

A mè hanno detto ” nessuno verrà ai tuoi corsi perchè sei una donna…”. Una minaccia, faccio così paura? Raccontare balle dovrebbe fare paura!

Tutti quanti possono andare ai corsi ma solo pochi possono riuscire davvero.

I corsi si basano sulla vostra insicurezza, se andate ai corsi siete insicuri, se volete imparare qualcosa lo potete fare anche per conto vostro, tranne corsi particolari che servono per affrancare la vostra stima e personalità, che servono a farvi capire che il vostro problema, è in realtà un problema di tutti. Questi sono i corsi che invece fanno bene, ma non vi vendono tutti o non vi rendono economicamente più ricchi, vi rendono invece liberi di scegliere e sicuramente più felici. Se poi siete dei bravi imprenditori, lo dovete a voi stessi. Per certe cose si nasce, inutile pensare di essere miracolati.

Quello che sto cercando di dirvi è che la crescita personale non è altro che buon senso applicato alla vita quotidiana.

Non è un libro che ti cambia la vita.

Avere delle guide in alcuni momenti della nostra vita è importante, ma nel momento in cui diventiamo dipendenti da questi guru, maestri, guide, la nostra crescita si blocca ed iniziamo ad indietreggiare. Diversamente dovremmo avere acquisito sicurezza.

Quindi invece di spendere per partecipare a qualche pseudo-corso, magari contattami prima, ti posso offrire una soluzione molto più economica e vantaggiosa ma soprattutto che puo’ esserti utile veramente. Non devi confondere un periodo di sconforto con un fallimento. A volte abbiamo solo bisogno di qualcuno che ci dica la verità.

 

Come avere una mente imbattibile

Probabilmente non siamo del tutto consapevoli di nascere con una mente imbattibile che “coltivata” nel tempo porta sicuramente ad ottenere dei risultati che dobbiamo fare attenzione a non sprecare, ma questo dipende da noi, dagli amici e dalla nostra famiglia. Ovviamente è sempre possibile (nella maggior parte dei casi) correggersi:

  1. Come prima cosa devi individuare cosa vuoi fare nella vita, il che non è sempre facile soprattutto se intorno a te hai persone che cercano di imporsi o di decidere “per il tuo bene” e questo accade specialmente quando si è giovani e si vogliono intraprendere, ad esempio, professioni come ” lo scrittore”. ( Mio padre mi ha sempre detto che gli scrittori ed i poeti sono degli squattrinati sognatori, ma nonostante questo io sto scrivendo ancora… sempre squattrinata e sempre sognatrice). Quello che vi sto dicendo è che dobbiamo essere motivati dalla nostra stessa passione che ci rende veramente imbattibili. Autodisciplina e costanza verranno di conseguenza.
  2. Dobbiamo essere consapevoli di quello che vogliamo (e chissà quante volte avete letto e sentito questa frase, ma non vi è nulla di più vero). Dobbiamo però sapere un’altra cosa ovvero noi emettiamo onde elettromagnetiche (cioè i nostri pensieri) i quali si devono sincronizzare sulle lunghezze d’onda positive, e per arrivare a questi pensieri abbiamo a disposizione diverse strade, una fra tutte è la meditazione che ci abitua ad osservarci mentre pensiamo.
  3. Dobbiamo essere in grado di restare sempre concentrati sulla nostra meta, quindi dobbiamo essere in grado di applicare la tecnica della visualizzazioneimmaginiamo una situazione piacevole in cui desideriamo trovarci, e mentre lo facciamo, poniamo l’attenzione sulle percezioni che proviamo.
  4. Imparare ad ascoltare le nostre intuizioni è un altro passaggio determinante: vi è mai capitato di avere un’idea geniale la mattina presto mentre siete in dormiveglia o la sera mentre state per addormentarvi, ma quando vi svegliate non la ricordate più? A mè capita spesso, troppo spesso purtroppo! Bene, dovete sapere che spesso queste intuizioni nascondono una pista di ricerca: è importante non “buttarle via” anche se apparentemente “assurde”.
  5. DIFENDITI! Da chi si serve di te e mangia tutta la tua energia. Non regalare ad altri i tuoi progetti, nè per “amore”, nè per amicizia, non si tratta di essere egoisti ma di rendere ragione a noi stessi. Ricordiamoci infatti che noi siamo spesso condizionati dai pensieri altrui e dalle nostre paure. Eleviamo il nostro livello di vigilanza e continuiamo a focalizzarci sui nostri obiettivi.
  6. NON DOBBIAMO AVERE PAURA DI SENTIRCI REALIZZATI, MAI, A PRESCINDERE DAL RISCONTRO ECONOMICO CHE SARA’ CON IL TEMPO SICURAMENTE UNA PIACEVOLE CONSEGUENZA: QUESTO E’ IL VERO SUCCESSO. E’ COME NON SMETTERE MAI DI GIOCARE!

E’ vero che poeti e scrittori sono dannati?

Alcuni poeti e scrittori sono sicuramente “dannati”, si, certamente!

Nasci con un “male” simile ad un cancro che va estirpato prima che si metta a contaminare anche le altre parti sane e nasci con una rabbia nel cuore che ha voglia di esplodere però in gioia. E’ un discorso decisamente molto controverso e contorto, difficile da spiegare se hai deciso di stare lontano dai libri e se hai deciso di vivere una vita decisamente tranquilla, serena e soprattutto non basata sull’ “intelletto”, che non ha nulla a che vedere con l’intelligenza (tanto per essere chiari).

Frasi del tipo “vorrei non essere qui, in questo sogno, in questa vita”, oppure “vorrei trovarmi fra le braccia di Morfeo senza illudermi che domando aprendo gli occhi potrebbe essere un giorno migliore”. C’è una caratteristica che ti porta a scrivere ed è “l’auto-coscienza” o spesso l’auto-analisi che fai di te stesso. Cambieresti di te ciò che non ti piace ma perderesti le tue migliori caratteristiche. Sai che in questo modo puoi essere tutto cio’ che vuoi: “bella, dannata, spregiudicata, esclusa da certi giri”, e la compassione diventa la cura ad una dislessia di pensiero piu’ che di parola che condanna i tuoi scritti. I poeti infatti, piu’ che gli scrittori in genere, fanno paura… lo sai il perchè? Perchè è facile definire folle cio’ che parla di morte associandola alla vita…

Ricominciare da un nuovo amore

Mi ero abituata all’abitudine.

Anche quando tutti mi dicevano che “quella non era vita” io mi sentivo spesso di conoscere ragioni che altri non potevano minimamente intuire e tentavo in tutti i modi possibili di difendere un uomo che in realtà voleva prendersi tutti i miei sogni e gettarli in un tritacarne.

Possedere non è amare, adesso che l’ho capito vorrei non essere vittima degli stessi comportamenti subiti ma ecco nascere in mè un errore ancora piu’ grande, ovvero, sto mascherando i miei veri sentimenti, li sto chiudendo, soffocando per evitare di rovinare la storia piu’ bella della mia vita, che oltremodo si consuma nei silenzi di chi non capisce.

Se avessi una sola possibilità oggi per guardarmi dentro e raccontare di mè direi che solo la forza della vita mi ha trasportata verso la libertà.

Eppure anche la libertà  per una donna oggi, con dei figli, ha un caro prezzo che spesso non è facile da sostenere, ma invece di farmi prendere da ansie, lavoro notte e giorno con impegno ad un obiettivo ancora piu’ grande che è quello di “accorgermi” giorno per giorno che adesso da sola sto vivendo.

Ho scritto sola, ancora una volta per non turbare chi mi è al fianco, perchè io sono una persona molto passionale ed ho bisogno di condividere ogni istante della mia vita con chi è al mio fianco e mi sostiene, anzi, spesso mi sopporta. Ho bisogno di addormentarmi con chi amo e di svegliarmi regalandogli il buon giorno, altrimenti saprei di perdermi molto della mia vita stupenda che deve ancora vivere, o forse finalmente cominciare a vivere…

Seguimi e sapro’ di poterti seguire,

amami e sapro’ di poterti amare,

stringimi e insieme arriveremo oltre le stelle,

le piu’ intense, le piu’ calde e le piu’ belle.

Io Sono qui… il mio percorso sei tu.