Come Wanna Marchi ancora ti vende la cannuccia!

MILANO 21/ 04/05 PALAZZO DI GIUSTIZIA UDIENZA PROCESSO WANNA MARCHI E STEFANIA NOBILE NELLA FOTO VANNA MARCHI PH AZZARI
MILANO 21/04/05 PALAZZO DI GIUSTIZIA
UDIENZA PROCESSO WANNA MARCHI E STEFANIA NOBILE
NELLA FOTO VANNA MARCHI
PH AZZARI

Carissimo… Dolce Signora, a te che hai deciso di leggere questo articolo, dico prima di tutto grazie, e se arrivi alla fine, mi piacerebbe che tu lasciassi un commento, perchè il tuo parare mi interessa.
Voglio parlare di “come Wanna Marchi ancora ti vende la cannuccia” in “barba” agli strateghi del marketing di oggi. Ma iniziamo da qui, ovvero dal video che mostra la Signora Wanna Marchi ospite da Maurizio Costanzo:

C’è stato un simpatico siparietto tra i due Guru, ad un certo punto Costanzo offre una cannuccia alla Marchi e la signora improvvisa una persuasiva vendita. Onestamente io l’avrei venduta meglio, ma con tutta probabilità alla Marchi non gliene cale poi molto di vendere una cannuccia… Prezzo di vendita? “50 euri perchè la utilizza Costanzo…”. Ma cannuccia a parte, mentre mezzo Paese la vorrebbe ai lavori forzati, l’altra metà sarebbe disposta ad acquistare ancora pozioni magiche qualora ritornasse in video…

E questa è la figlia, Stefania Nobile… che ha preso il meglio dalla madre:

E come darle torto… E’ anch’essa una bravissima stratega, ora cosa vince? Vince il messaggio, tutto dipende da come dici le cose. 

Alla fine le due cosa facevano? Vendevano un prodotto. Il punto è COME LO VENDEVANO. Le poverette dovevano autofinanziarsi pagando i propri spazi in tv, come loro stesse raccontano, “se hanno sbagliato, hanno comunque pagato”, e nel frattempo si sono costruite un impero. Vale a dire che il denaro non lo potrai mai fare onestamente, e questo è forse il solo insegnamento che le due ci hanno lasciato. Questo non significa che tutte le grandi industrie vanno in giro ad intimidire le persone, vivono di truffe, inganni, ricatti, ma certamente puntano su un determinato target studiandone usi, abitudini, ma soprattutto PAURE. L’arroganza è certamente un’altra strategia, oggi molto più sottile ed affinata, ma certamente sempre presente. Il personaggio che ti crei non te lo scrolli di dosso, ti accompagna per tutta la vita. Io sono convinta che l’altra parte del Paese chiede ancora prodotti “sottobanco” alla Marchi: vuoi parlarne? Vuoi vendere il tuo prodotto? k.boni@igallo.com

P.S. Intanto la Signora Wanna Marchi si può ancora permette gli occhiali di Chanel.

Chi non vorrebbe imparare da Wanna Marchi? Per me la più brava venditrice della storia.

Social Marketing Facebook ADS

katia2

Se vuoi  promuovere prodotti, servizi e brand ed ottenere subito GRANDI risultati allora affidati al Social Marketing Facebook ADS. 

 

Se sei alla ricerca di un modo davvero efficace per gestire i tuoi annunci di Facebook e vuoi arrivare ad ottenere risultati davvero importanti, in breve tempo, allora Facebook ti permette di fare cose incredibili con i tuoi annunci, ma come ricordo sempre, “bisogna saperci fare” e per questo io esisto!

Ti offro una possibilità imperdibile ad un costo che davvero ti farà restare a “bocca aperta”, infondo le donne sanno sempre come stupire! Ma qui nello specifico parliamo di professionalità, capacità e forte ingenio. Strategie di marketing ad hoc per il tuo brand e per la tua azienda.

Step 1 [Creazione Pagina]
1. Apertura Pagina Fans su Facebook
2. Impostazione della Pagina
3. Realizzazione della Grafica
Step 2 [Campagna Pubblicitaria]
4. Realizzazione della campagna pubblicitaria (valutare 2/3 campagne diverse)
5. Studio e Analisi della campagna pubblicitaria
6. Valutare insieme Budget da investire, attivare conto con carta di credito
Step 3 [Registrazione sito + Raccolta dati]
7. Registrazione Sito Web e attivazione delle eMail
8. Realizzazione di una Landing Page (pagina di vendita per raccogliere contatti come nome, email e telefono)
9. Studio di un campagna pubblicitaria per la Landing Page (es. dare qualcosa in cambio, bevanda, buyin, etc)
Step 4 [Gestione dei dati]
10. Attivare un gestore per i contatti, verrà suggerito un sistema ad hoc (si potrà creare un database di contatti in ordine)
11. Impostazione del gestore
Puoi anche pensare di realizzare un CONCORSO, piace a molti l’idea di partecipare ad un concorso dove ci sono in palio dei premi, le persone sono sempre molte attratte dai concorsi in generale.
Ti faccio un esempio, se hai un hotel, puoi mettere in palio un concorso dove “regali un soggiorno”. Chi non desidera poter vincere un soggiorno gratis?
In questo caso il concorso serve per

1. Aumentare i Fans su Facebook
2. Raccogliere nuovi contatti [nome + email]
3. Fare conoscere il Brand
4. Aumentare la popolarità dell’attività
5. Aumentare la Reputazione dell’attività regalando qualcosa

Per un preventivo personalizzato contattami, troveremo sicuramente la migliore soluzione alle tue esigenze!

I Copywriter devono cogliere le emozioni…

notte

Non mi piace il termine copywriter, preferisco l’idea antica dello scrivano, di colui/colei che per sfamare la propria passione stava sveglia la notte a creare emozioni e torbide fantasie da un vecchio scrivano a fiume di candela…

Ma spazzata l’idea romantica, resta la consapevolezza di scrivere qualcosa (quando è possibile) che resti per diverso tempo. Quindi tra descrizioni di prodotti, strategie marketing, SEO, a volte ho anch’io voglia di emozionarmi e lasciarmi emozionare e questa volta voglio raccontarvi questa storia davvero molto commovente e toccante.

Una bambina di 9 anni ha camminato  per oltre un chilometro  nel cuore della notte per cercare di aiutare il papà. La triste storia vede come protagonista una bambina vittima di un incidente con il Suv del padre in California. L’uomo è andato fuori strada precipitando con l’auto in un burrone; i due tornavano da una festa, quando il papà ha perso il controllo della macchina.
La bimba è miracolosamente sopravvissuta all’incidente e si è subito resa conto che al padre serviva aiuto. Nel cuore della notte è uscita dalla vettura e si è incamminata a cercare soccorso fino a quando non ha raggiunto l’autostrada. 
Per il papà non c’era però più nulla da fare, l’uomo è deceduto sul colpo e a nulla, purtroppo è servito il coraggio della sua bimba che ha riportato invece solo piccoli graffi e contusioni.
Si indaga ora sulle cause dell’incidente, ma la polizia crede che l’uomo avesse superato il limite del tasso alcolemico previsto dalla legge.

Una notizia che racchiude in sè diverse emozioni, dalla rabbia per l’irresponsabilità del padre, al coraggio estremo di questa fantastica bambina che ha sfidata non solo la paura ma il terrore della notte buia e dei suoi fantasmi, per compiere un estremo gesto d’amore. E qui abbiamo tanto da imparare tutti quanti… anche “noi” copywriter…

Se volete saperne di più, ecco il video.

Come fare soldi con il network marketing

network marketing

Il network marketing è un settore davvero incredibile sotto diversi punti di vista, uno fra tutti: ti puo’ rendere ricco (davvero). Esserne capaci è sicuramente un altro concetto.

Non solo può’ essere considerato come una perfetta affiliazione della gente comune, ma in questo particolare momento di “crisi”, il network marketing ha un rischio finanziario uguale a zero!

Capire come funziona è anche semplice: l’azienda madre si occupa del lato societario dell’impresa per i suoi distributori i quali non devono fare altro che concentrarsi su attività in grado di generare reddito. I distributori vendono i prodotti della società madre e trovano nuovi distributori e vendono prodotti.

Questo significa che in linea generale una società di network marketing paga una percentuale significativa del denaro che riceve grazie alla vendita dei propri prodotti ai distributori che le vendono. Il  network marketing è un veicolo finanziario ed il mezzo più sicuro per creare business. Molti di questi sono creati con lo scopo di un ottimo reddito part-time; i network sono progettati perchè le persone raggiungano redditi straordinari.

I nuovi distributori hanno la possibilità di guadagnare molto più denaro della persona che li ha associati. La persona che costruisce il business più grande guadagna di più.

Questo è forse l’unico settore in cui sia possibile avviare un business con poco denaro, senza cioè avere bisogno di ricorrere a prestiti e finanziamenti. E’ totalmente flessibile, quindi si può gestire part-time in aggiunta o concomitanza con altri impegni. Il  network marketing è a prova di recessione ed il futuro è sbalorditivo.

Devi essere focalizzato, devi avere un’etica lavorativa fantastica,e devi avere dedizione verso i tuoi obiettivi. Trasferisci il network marketing dalla tua testa al tuo cuore. La passione ti darà entusiasmo e fiducia in te stesso e raggiungerai i tuoi obiettivi se li desideri realmente.

Perchè alcune persone costruiscono un business nel network marketing davvero grande ed altre no? Semplicemente perchè quelli che lo costruiscono LO VOGLIONO, gli altri no, un po’ come il matrimonio.

Se poi ti capita di imbatterti in persone anche amiche e conoscenti che ti dico che il  network marketing non funziona, tu devi sapere che loro semplicemente non lo capiscono. Non sono ancora pronti ad associarsi al tuo business. Continua solo ad andare avanti e trova altre persone con cui lavorare. Creare un network è una scelta, ed il punto di vista che trovo molto eccitante ed appagante è proprio questo: se lavori per qualcun altro devi fare il lavoro comunque, finchè non vai in pensione. Scegli di lavorare per te stesso. Pensa a quello che hai in mano con il network marketing : SUCCESSO-DENARO-FELICITA’-POTERE… 

GUARDA QUESTO VIDEO E POI DECIDI DI ESSERE RICCO E FELICE!

  •  

 

 

 

 

Come creare una perfetta mappa mentale

Oggi mi sovviene da ridere perchè mi sembra di essere entrata nell’ epoca della moda delle mappe mentali, tutti a parlarne come fossero la novità intuitiva e geniale del momento non realizzando che si tratta di un insegnamento che ci viene dato fin dalle elementari…

E’ come se “senza mappa mentale” non sei in grado di arrivare al successo. Pensandola in questo modo non arriviamo da nessuna parte ma restiamo a fissare un foglio bianco. Pur girandolo in orizzontale, verticale o persino obliquo, senza l’idea principale, non facciamo altro che vedere e parlare di “con” un semplice foglio bianco.

Ma partiamo proprio dall’inizio, ovvero, a cosa servono le mappe mentali?

Servono a focalizzare in modo più facile e veloce quello che fino a qualche tempo fa si chiamava “schema” ed aveva la caratteristica di avere solo linee rigide, le mappe mentali invece si realizzano con linee e segni morbidi e colorati, quindi danno più spazio alla fantasia e si focalizzano meglio nella nostra mente. Sarà vero ma per mè non è così, io preferisco il classico e lineare schema perchè pone in mè la sensazione che la rigidità sia ancora oggi sinonimo di costruzione seria. Ovviamente è solo un’opinione che induce a pensare ” ecco perchè tu sei così”, ed ovviamente accetto pregiudizi e concetti. ( Sono qui e scrivo per questo). Le mappe mentali stimolano l’emisfero cerebrale destro, le cui funzioni supportano facoltà come la creatività, la memoria, la fantasia, l’intuizione. Questo significa che io sono proprio una “capra”, sia di nome che di fatto, soprattutto di fatto.

Questo è un esempio di mappa mentale che a mè terrorizza:

Questo invece è un esempio di schema, o meglio diagramma che a mè personalmente “rilassa” perchè lo trovo ordinato e questo significa che (fantasia a parte) sarà piu’ semplice organizzare il programma ed arrivare a focalizzare l’obiettivo.

E se pensate che non ho capito nulla, sono proprio contenta, tanto oggi è il giorno della distruzione di tutto e sapete cosa porta alla distruzione? L’ignoranza! Quindi mi raccomando, NON SIATE MAI IGNORANTI!