Come si scrive una lettera d’ addio

 

lettera addio

Oggi amore mio, è l’ultima volta che piango per te, perchè anche le lacrime hanno un peso e non annegano certamente il dolore.

Qualcuno ha detto che gli uomini sono egoisti, non ci ho mai voluto credere fino ad oggi. La sola certezza è che tu sai che non è mia la colpa di tutto questo, le motivazioni le conosci, è una morsa che si chiude sempre più stretta e ti lascia senza fiato.

Ho smesso di parlare. Ho già vissuto tante punizioni, io non posso prendere l’auto ed uscire con le amiche, ma se anche anche potessi farlo non lo farei perchè sei tu il centro della mia vita e più mi allontano da questo centro e più sto male, e meno sono felice.

Ecco perchè smetto di parlare e finisco per accettare, non posso cambiare tutto in un istante, non posso cambiare mè stessa, non posso cambiare noi.

Delusa sì, ma da mè stessa, io non giudico, ognuno ha le proprie ragioni.

Forse il mio posto è solo con mè stessa e con gli impegni che tu non puoi condividere.

Due erano le domande importanti, due i tuoi no.

Ecco, lo hai detto giusto tu prima ” adesso sai il perchè…”.

Adesso sò il perchè. Di una vita vissuta sempre con la valigia in mano… e me ne sono già andata via.

La Sorgente della Stupidità: lettera aperta agli innamorati

L’amore ha le sue regole e queste sono spesso folli, incomprensibili agli occhi ed al cuore di chi diversamente non ama.

Mi chiedo anche in questo momento se è vero che c’è qualcuno che ama troppo e qualcuno che ama meno, e rima a parte, oggi ho avuto la risposta…

L’ho pubblicata anche in Facebook :”Non c’è tempo per noi, per questo tutto finisce… non centra nulla l’amore, centra il fatto che per nulla si vuole cambiare… restano le certezze… ma le certezze anche se hanno nomi amici non ti amano… inesorabile l’addio…”.

Siamo tutti colpiti da un terribile Ego e cosa ancora peggiore è che tutti vogliamo sempre e comunque avere ragione.

Oggettivamente in amore bisogna (purtroppo) sbagliare per poter capire… (forse). Spesso gli errori non bastano mai… (o così sembra). Occorre perdere qualcosa di veramente importante per poter capire veramente il vuoto che questo crea ma non tutti hanno una seconda possibilità, quindi… Viva gli impavidi ma viva anche gli egoisti, coloro che pensano a sè stessi prima di tutto e pensando a sè stessi sono sicuri di non temere nulla e “comunque vada sarà sempre una vittoria”…

Amore Addio.