Chaupadi: la condanna della donna mestruata

Credo che questo video sia chiarissimo ( a parte la lingua).

In molti paesi le donne vivono in isolamento durante il loro periodo mestruale.

In Nepal vivono questo periodo in totale isolamento e soprattutto in condizioni disumane. Sono esiliate in  piccole  capanne vicino alla casa dove è freddo e umido queste donne vivono nella paura di essere attaccate da animali selvatici.

QUI I NEMICI DELLE DONNE SONO GLI UOMINI

C’è una petizione sempre in atto che trovate cliccando QUI. Dovete sapere che questa stessa petizione solo qualche tempo fa è stata presentata a

Nicolas Sarkozy.



I nemici delle donne sono i luoghi comuni

I nemici delle donne sono i luoghi comuni
Luogo comune n. 1 : Il posto delle donne è la casa

L’indiana Anasuyamma Lanusuya è stata cosparsa di benzina e minacciata con un fiammifero dal marito per aver rifiutato la dote del fidanzato della figlia. Accettare le 10 mila rupie significava accettare le violenze che il futuro marito avrebbe potuto infliggere alla figlia per “disobbedienza”. Anasuyamma, assieme ad altre donne, ha attuato un programma di micro-credito e grazie alla federazione di altri gruppi di donne dei villaggi vicini è nata l’impresa di saponi Uttam. L’associazione influenza la politica locale ed ha fatto vietare la consumazione d’alcool, considerata una delle principali cause delle reazioni violente degli uomini contro le donne.Luogo comune n. 2:  Le donne sono negate per la matematica


Cordelia Fine, australiana 35 enne, psicologa e ricercatrice universitaria, cerca di lottare con libri e conferenze, contro il pregiudizio di molti neuroscienziati  che tentano di affermare che la natura influisce più dell’istruzione. E ricorda che tra il 1901 e il 2009 il premio Nobel è stato assegnato a 40 donne di cui 16 in campi scientifici come fisica, chimica, economia e medicina.

Cordelia Fine

Luogo comune n. 3 e  6:  Le donne non sopportano la pressione e Votare per una donna? Mai! 


Michelle Bachelet, presidente del Cile, o la “donna di ferro” liberianaEllen Johnson Sirleaf, 71 anni, diplomata ad Harvard, e dal 2005 prima presidentessa africana. Loro, assieme ad altre 18 donne presidenti e premier nel mondo hanno sbaragliato questi due stereotipi.Luogo comune n. 4: Le donne pensano solo a loro stesse


La nigeriana Mamata Tinou, vedova, poliomelitica e con 8 pronipoti a carico ha fatto costruire la banca di cereali che ha salvato tutti gli abitanti di Genki dalla carestia durante la crisi alimentare del 2010.Luogo comune n. 7:  Questo è in un mondo di uomini


La Keniana Peninah Nthenya Musyimi è cresciuta in una bidonville dove regnano prostituzione e violenza. Grazie allo sport, ha ottenuto una borsa di studi ed è diventata avvocato. Oggi aiuta le ragazze a sviluppare competenze da leader nelle professioni riservate finora ai maschi.Luogo comune n. 8: Le donne sono fatte per sposarsi, non per studiare

La yemenita, Nujood Ali, sposata a 8 anni e divorziata a 10, è diventata un simbolo del movimento contro il matrimonio dei bambini. Dopo aver pubblicato un’autobiografia sulle violenze che il suo ex-marito trentenne le faceva subire, ha ripreso gli studi e aiutato con il suo esempio tante spose bambine.

 

Ma quello che più mi lascia inorridita è che NON HO CHIESTO IO DI NASCERE e soprattutto NON HO CHIESTO IO DI NASCERE DONNA PER POI MORIRE

Forse meglio SCHIAVE DI ADDESTRAMENTO PER FACOLTOSI ATTEMPATI ED IMPOTENTI…