Quanto è disperato l’Amore?Inscena il suicidio per tornare con l’ex e muore davvero

La follia dell’ Amore è donna? Quindi l’ Amore è femminile, lo pensate anche voi? 

Ci vuole anche una buona dose di fortuna in amore, e spesso la capacità di trovare ogni giorno un motivo in piu’ per innamorarsi. Ci vuole passione, gioia, condivisione, rispetto, fiducia… per alcuni queste parole hanno un senso profondo, per altri sono simili alla lista della spesa… e non credo di sbagliare visto le storie che ogni giorno si leggono ma non solo. Però questa storia che mi ha colpita non riguarda una donna bensì un ragazzo giovane, laureato che è morto dopo aver inscenato un suicidio durante un litigio con la fidanzata.

E’ successo in India, ma poteva benissimo accadere a pochi passi da noi. Lui era intenzionato a sposare la ragazza mente,da quanto si apprende,  relazione si era però incrinata e di recente la giovane aveva deciso di evitarlo non rispondendo più alle sue telefonate. Ed è così che dopo l’ennesima discussione in un gesto di disperazione lo studente ha quindi preso una corda di plastica e ne ha fatto un cappio con l’intenzione di impiccarsi. Per rendere più reale la scena, è montato sull’unica seggiola della stanza e ha legato la corda al ventilatore a soffitto. «Era una scena che aveva fatto già altre volte per impressionarmi e anche stavolta non ci ho dato troppo peso» ha raccontato la ragazza alla polizia.. Questa volta però la sedia si sarebbe accidentalmente rovesciata e il giovane è rimasto soffocato sotto gli occhi atterriti della fidanzata. «Sono corsa in cucina a prendere un coltello per tagliare la corda e ho chiesto aiuto a degli amici che erano fuori dalla stanza – racconta – ma non c’è stato nulla da fare. Quando lo abbiamo slegato era già privo di vita». Ecco che allora mi chiedo: “Ma quanto ci amiamo e quanto c’è in noi di amor proprio?”.

Chi sono le vere vittime dell’ amore? Le persone sensibili o le persone “malate”. Si cela davvero un “disturbo” dietro a tutto questo? Me lo chiedo da anni perchè se oggi dovessi perdere la persona che amo io sinceramente non sò cosa farei. Probabilmente mi dannerei (ma questo fa parte della mia indole) ma alla fine troverei una ragione per vivere, credo. Eppure il senso di vuoto e di impotenza che accompagna queste folle gesta deve trovare una risposta. Forse l’incapacità di ammettere una sconfitta o la paura della solitudine.

Io resto convinta che esista davvero la persona giusta per ognuno di noi, ma se non ci diamo la possibilità di scoprirlo, come possiamo essere veramente felici, amare ed essere amati? Eppure la storia non ha fatto altro che regalarci tragedie dai Promessi Sposi a Romeo e Giulietta per non parlare di Cleopatra e per alcuni ” se un amore non è folle allora non è amore”.

Alda Merini ” Il depresso” (video) Forse l’amore è davvero depresso…

Lascia un commento