Come si diventa virali sul web?

video-virale

Sinceramente? Penso che sei talmente intelligente da poter fare lo scemo e passare per tale allora diventi virale.

E’ solo un mio pensiero, io intanto spero di riuscire a diventare così intelligente…

Intanto un giornalista evidentemente famoso come Matt Quinton, giornalista del Sun, ha studiato tutte le caratteristiche dei video virali più famosi di Internet e ha fatto qualche gustosa considerazione.

GATTINI E HARLEM SHAKE – “Le foto dei gattini dominano Internet fin dalla sua nascita – scrive – ho cercato di dare una svolta a questa formula: così io e il mio micio abbiamo indossato lo stesso paio di occhiali da sole. Gli incidenti dolorosi sembrano essere altrettanto infallibili. Al che ho infilato la lingua in un ventilatore. Il tormentone di quest’anno è l’Harlem Shake. Uno dei video più visti è quello di una squadra di nuoto che balla sott’acqua al ritmo della canzone. Così mi sono sbracciato anche io in piscina… andavo quasi a tempo.

IL SALTO DI FELIX – “Lo scavezzacollo austriaco Felix Baumgartner ha fatto un volo da 38 chilometri di altezza, guadagnandosi l’audience di 8 milioni di persone connesse su YouTube per vedere la sua impresa. Io sono saltato giù dalla mia scala – continua Quinton – ed è stato eccitante. Gli spuntini di grandi dimensioni sono altrettanto popolari, così mi sono riempito la bocca di salsicciotti. Poi ne ho approfittato per vomitare in un cestino, sulla scia di un altro video virale che vede una presentatrice televisiva vomitare in diretta”.

L’UNICO MODO È ESSERE JUSTIN BIEBER – Ma modo più semplice per entrare nell’Olimpo del web è essere Justin Bieber. Mi sono fatto fare un costume da Justin Bieber, sperando di aizzare i miei 250 follower su Twitter. Milioni di persone hanno riso per il tuffo di un tizio su un laghetto ghiacciato: ho rifatto la stessa cosa allo stagno delle anatre dietro casa. Non era abbastanza ghiacciato, ma ho preso freddo lo stesso. Il video, però, ha attirato l’attenzione”.

Personalmente ritengo questo video il più emozionante…

Lascia un commento