Divertirsi per Avere Successo: te lo dice la copy…writer Katia B.

Non lo so dire, ma lo scrivere, oppure, lo so dire ma non lo so scrivere…

E così ci si affida ad un copywriter che interpreta, o così dovrebbe, il nostro pensiero e lo fa affiorare dolcemente tra le pagine di siti, blog, e-book… E se un medico guarisce, o almeno, prova a guarire il nostro male, il copywriter, prova ad esprimere meglio un concetto che sia chiaro a più persone, per tentare di farci guadagnare bene e meglio! Ora, ci sono tantissimi copywriter, ci sono anche gli incompresi, ci sono gli estrosi, ci sono quelli che passano tutta la giornata a scrivere, come una volta facevano gli amanuensi… senza cuore, senza ragione, senza sentimento… (non gli amanuensi), perchè va bene così, perchè infondo è un lavoro come un altro… e poi ci sono io, che faccio a botte con mè stessa tutti i giorni perchè non mi piacciono “gli specchietti per le allodole”, e quindi creo anche nuovi spazi, nuove idee, servizi di scrittura che possano veramente servire alle persone, non per acquistare beni e servizi, ma per “acquistare” il coraggio di poter dire ed esprimere qualcosa forse di scontato, ma che di scontato non ha nulla.
E così mi piace essere la copywriter dei sentimenti, quelli dannati, spregiudicati, quelli di “ogni passata è persa”…

Oggi sarebbe bello rilanciare una nuova moda dei sentimenti stile retrò, invece prima si consuma e ci si consuma, e poi forse ci si interroga su ciò che è stato, e dalle notizie che leggiamo tutti i giorni, praticamente non ci conosciamo.  Quindi se non conosciamo noi stessi, come pensiamo di conoscere gli altri, e poi sinceramente, quanto ci importa di conoscere gli altri? Eppure questo è fondamentale, soprattutto se dobbiamo o vogliamo vendere un prodotto. Quante cose ci sarebbero da scrivere e da dire, in questo troverebbe ancora lavoro D’Annunzio, ma… poi mi chiedo… se importa a qualcuno… Fondamentalmente importa a mè, altrimenti non sarei qui e andrei a vendere patate e broccoli al mercato, guadagnando la stima delle casalinghe e dei pensionati che vanno a fare la spesa, e questa sì che sarebbe una bella soddisfazione… perchè se proprio dobbiamo dircela tutta, ma che soddisfazione c’è a fare il ghostwriter?

Appena mi rifaccio trucco e parrucco esco allo scoperto, ma nel frattempo, se tu sei arrivato a leggere fino qui, allora sei una pecora nera come mè, che ancora crede di poter assalire i lupi e non di essere assalita, e sai che le parole hanno un peso da non sottovalutare: sono cattive, arcigne, maledette, putride, insensate, ciniche, ma sono anche delle dolci carezze d’amore. Ci si può abbandonare alle parole come fra le braccia di una bella donna o di un uomo appassionato… ecco, il copywriter è l’evoluzione della specie degli opportunisti. E adesso lavoriamo? Tu ci metti i tuoi soldi, io ci metto la mia testa (che non ha prezzo)… e allora si che ci divertiamo, perchè il segreto è questo: divertirsi… divertirsi per avere successo!

Se vuoi contattarmi professionalmente: k.boni@igallo.com

Come Wanna Marchi ancora ti vende la cannuccia!

MILANO 21/ 04/05 PALAZZO DI GIUSTIZIA UDIENZA PROCESSO WANNA MARCHI E STEFANIA NOBILE NELLA FOTO VANNA MARCHI PH AZZARI
MILANO 21/04/05 PALAZZO DI GIUSTIZIA
UDIENZA PROCESSO WANNA MARCHI E STEFANIA NOBILE
NELLA FOTO VANNA MARCHI
PH AZZARI

Carissimo… Dolce Signora, a te che hai deciso di leggere questo articolo, dico prima di tutto grazie, e se arrivi alla fine, mi piacerebbe che tu lasciassi un commento, perchè il tuo parare mi interessa.
Voglio parlare di “come Wanna Marchi ancora ti vende la cannuccia” in “barba” agli strateghi del marketing di oggi. Ma iniziamo da qui, ovvero dal video che mostra la Signora Wanna Marchi ospite da Maurizio Costanzo:

C’è stato un simpatico siparietto tra i due Guru, ad un certo punto Costanzo offre una cannuccia alla Marchi e la signora improvvisa una persuasiva vendita. Onestamente io l’avrei venduta meglio, ma con tutta probabilità alla Marchi non gliene cale poi molto di vendere una cannuccia… Prezzo di vendita? “50 euri perchè la utilizza Costanzo…”. Ma cannuccia a parte, mentre mezzo Paese la vorrebbe ai lavori forzati, l’altra metà sarebbe disposta ad acquistare ancora pozioni magiche qualora ritornasse in video…

E questa è la figlia, Stefania Nobile… che ha preso il meglio dalla madre:

E come darle torto… E’ anch’essa una bravissima stratega, ora cosa vince? Vince il messaggio, tutto dipende da come dici le cose. 

Alla fine le due cosa facevano? Vendevano un prodotto. Il punto è COME LO VENDEVANO. Le poverette dovevano autofinanziarsi pagando i propri spazi in tv, come loro stesse raccontano, “se hanno sbagliato, hanno comunque pagato”, e nel frattempo si sono costruite un impero. Vale a dire che il denaro non lo potrai mai fare onestamente, e questo è forse il solo insegnamento che le due ci hanno lasciato. Questo non significa che tutte le grandi industrie vanno in giro ad intimidire le persone, vivono di truffe, inganni, ricatti, ma certamente puntano su un determinato target studiandone usi, abitudini, ma soprattutto PAURE. L’arroganza è certamente un’altra strategia, oggi molto più sottile ed affinata, ma certamente sempre presente. Il personaggio che ti crei non te lo scrolli di dosso, ti accompagna per tutta la vita. Io sono convinta che l’altra parte del Paese chiede ancora prodotti “sottobanco” alla Marchi: vuoi parlarne? Vuoi vendere il tuo prodotto? k.boni@igallo.com

P.S. Intanto la Signora Wanna Marchi si può ancora permette gli occhiali di Chanel.

Chi non vorrebbe imparare da Wanna Marchi? Per me la più brava venditrice della storia.

Copywriter! Fatti pagare in anticipo, sempre!

 

copy

 

Regola d’oro da tenere bene presente se fai il copywriter: fatti sempre pagare in anticipo, soprattutto quando ci sono di mezzo le ferie estive ed il periodo di Natale!

Se devi dilazionare gli importi, allora lavora anche tu a rate, prendi i soldi della prima trance e svolgi il lavoro fino a dove sei stato pagato, una volta consegnato il lavoro, il cliente se vuole proseguire, ti pagherà la seconda trance e così via. In questo lavoro non devi essere timido, ovviamente devi essere professionale, devi rispettare le tempistiche ed essere sempre presente, in questo modo saprai di avere sempre ragione. Attenzione a quando ti fanno firmare i contratti, -che poi non hanno neppure una gran valenza, perchè se il cliente non paga, o non ha più voglia o tempo di portare a termine il lavoro, diventa davvero difficile e spesso troppo oneroso far rispettare il contratto- leggi sempre bene tutte le clausole e metti sempre tempi di consegna approssimativi, usando il “circa”, facendo attenzione ai giorni lavorativi, e ricordarti di evidenziare il fatto che i termini di consegna saranno rispettati anche secondo la disponibilità del cliente a fornire tutte le informazioni richieste durante lo svolgimento del lavoro . Ma diffida anche dalle persone che ti fanno firmare i contratti, perchè in alcuni casi sono anche i peggiori!

Luglio e Agosto sono periodi dove difficilmente avrai delle entrate, anche se emetti fattura, non solo potrebbero non aver onorato le fatture precedenti, ma potrebbero anche dirti ” ci sistemiamo dopo le vacanze”, nel senso che tu resti a casa a svolgere il compitino e loro se ne vanno al mare… E’ meglio non mettere mai scadenze a luglio ed agosto, ma questa è una regola che vale un po’ per tutti, e ripeto, sempre pagamenti anticipati. Ci sono poi clienti che fanno i maxi contratti da diverse centinaia e migliaia di euro, ti chiedono di poter rateizzare il tutto a tempi davvero lunghi, ti portano al collasso per la contrattazione del costo, poi, pagata la prima rata spariscono, e tu resti fregato/a, e magari con quella cifra ti eri illuso/a di avere un’entrata “certa” ogni mese. Poi ci sono anche i “furbi”, (o così pensano loro), quelli che ti chiedono “l’articolo prova”, di fatto con gli “articoli di prova”, si fanno l’intero sito, nel senso che se a te danno un argomento, ad altri ne danno altri, in modo da riempire tutto il sito di contenuti e non dover pagare nessuno. Se vuoi fare l’articolo di prova, fattelo comunque pagare e sempre in anticipo. E poi ci sono quelli che non si fidano, che se anche ti devono 20 euro (è un esempio), ti vogliono dare 10 euro prima, e 10 euro a fine lavoro… Ma mandateceli… C’è ancora tanto da lavorare, in tutti i sensi!

Pessime vacanze a tutti! 

Crisi di contenuti?

crisi-contenuti   Anche i contenuti conoscono la crisi! Ho scritto già diverse volte, che quando ho iniziato questa professione, mi sono ritrovata a scrivere per 50 centesimi articoli di 300 parole, e non credo di essere stata la sola, ma sò per certo che tutt’oggi questo esiste. Ebbene, ma una volta che ti “fai le ossa”, cosa succede? Cresci. Ti evolvi. Crescono i tuoi contenuti, le capacità, scopri di riuscire a creare concetti con le parole che diventano “possibili” per tutti. La comunicazione è la chiave di ogni successo. Non importa cosa vendi, cosa proponi, quali servizi, prodotti, quali messaggi vuoi mandare, l’importante è esserci in maniera diversa, anche se alla fine tutti diciamo più o meno le stesse cose… ma io posso dirle in maniera diversa. Scrivere è un’arte, spesso una menzogna, che però viene perdonata, ed è proprio questa la bravura del copywriter. Spesso però ho a che fare con delle vere e proprie teste quadre, e allora mi chiedo cosa serva a questi individui rivolgersi ad un copywriter, se con un articolo scritto per loro, mi ci possono comprare a malapena un pacchetto di patatine, che mi fanno anche ingrassare, meglio se mi pagassero un pacchetto di sigarette, rigorosamente Vogue alla menta. Fa male? Lo so, ma ne sono immune e se schiatto domani, qualcuno lo scriva sulla mia tomba, anzi, no, mi faccio cremare. Parlare di soldi è veniale, contestualizzare meglio mi aggrada. Credo di aver dimostrato ad oltranza le mie capacità sia intuitive, sia di percezione, ma ora vi voglio dire ciò che mi riesce meglio, ovvero ciò che mi piace e per questo mi viene da dio (minore):

 

Ecco un’ottima strategia marketing

marketing

 

 

Oggi viviamo la rivoluzione del marketing, tra corsi online e vere e proprie “terapie marketing”, siamo invasi da strategie che però non sempre funzionano come ci insegnano, perchè?

Perchè non tutti nasciamo professionisti del marketing, e dal momento stesso che abbiamo bisogno di imparare, e che ci precipitiamo a fare corsi, mostriamo una “debolezza”, ed il marketing punta proprio sulle debolezze. Non lo sapevate? Quando poi siete voi a dimostrare di dover mettere in pratica quello che avete imparato, i risultati non sono così semplici da ottenere e non sono così garantiti come vi avevano detto. Il marketing è un bellissimo ed affascinante trucco, dipende da quanto ne siete attratti, se vi piacciono i giochi di magia, di prestigio, e se da piccoli andavate al Circo per vedere la scatola magica, dove una donna veniva segata in due… a me del Circo piacciono i numeri al trapezio, nemmeno i pagliacci, quindi “le storielle”, le lascio raccontare ed ascoltare agli altri, però questa immagine mi ha colpita e conferma quello che penso… bisogna andare al mercato rionale per imparare le vere strategie del marketing!

Professione Ghostwriter

scrittore-fantasma

 

Nella vista si fanno delle scelte, alcune sono dettate dal caso, altre fortuite, altre scelte sono imposte dal denaro, altre dalla coscienza, e altre dalla conoscenza, ma a prescindere dal motivo che ci spinge ad affrontare una scelta invece di un’altra, resta la volontà di riuscire a realizzare qualcosa di concreto, per noi stessi o per altri.

Come nel cinema, tra attori protagonisti, comparse, e persone che decidono di lavorare dietro alle quinte, anche il mestiere del copywriter riconosce la professione del ghostwriter. (scrittore fantasma, o scrittore ombra), ovvero figura professionista pagata per scrivere (libri,e-book,storie, articoli, ecc), che sono ufficialmente attribuiti ad un’altra persona. Oggi non solo le celebrità ed i leader politici assumono un ghostwriters per scrivere o sistemare autobiografie, articoli, discorsi, o altro materiale, ma tutti coloro che desiderano scrivere un’autobiografia, un libro, o aggiornare e creare contenuti blog e siti. Su quanto sia importante, anzi, fondamentale aggiornare in maniera costante il proprio sito e blog, mi sono già soffermata parecchio negli articoli precedenti, lasciare un sito e un blog abbandonati, non produce nulla, anzi, significa che abbiamo speso tempo, risorse e denaro per nulla.

Ora, per alcuni scrittori è sicuramente una pugnalata nell’orgoglio, quindi vale il motto “meglio mangiare pane e cipolla” piuttosto che contribuire alla ricchezza o alla celebrità di un vecchio panzuto con il portafoglio pieno di quattrini o di una insulsa ragazzina tutta tette e silicone che si crede una dea e confonde il congiuntivo con il condizionale, per altri copywriter invece si tratta di un servizio da offrire ai proprio clienti , e ritorniamo all’inizio del mio articolo, quando parlo appunto di scelte.

IO HO SCELTO LA PROFESSIONE GHOSTWRITER fino a quando non sarò abbastanza Grande da potermi permettere, forse, di insegnare veramente qualcosa a qualcuno, o forse, lo sto già facendo…

Copywriter e redazione testi web

la_valigia_del_lettore-medium

Le parole sono magiche perchè hanno la capacità di farci compiere delle scelte.

Le parole ci aiutano a decidere e ci convincono, ma sono le parole di qualità a restare per sempre. Questo insegnamento è il bagaglio che ci viene dato in dote da tutti gli scrittori che hanno scritto le pagine di storia più belle, quelle che sono arrivate fino ai giorni d’oggi e ancora ci emozionano. Le parole non hanno data e tempo, però si sono evolute ed adeguate ai nostri tempi. E’ vero, la stesura di testi per siti web, non è da paragonare ad un romanzo, ci sono delle regole da rispettare, come i testi SEO, ma quella passione è rimasta, ed è quella che fa tutt’oggi la differenza.

A prescindere dalla tua attività, dai prodotti che vendi e dai servizi, un buon testo, deve sapere convincere e deve “entrare nella testa delle persone” che devono compiere la scelta di diventare Clienti e quindi di acquistare quello che viene proposto. Le persone sono continuamente alla ricerca dell’occasione, dell’offerta migliore, del risparmio, della convenienza, senza per questo dover rinunciare alla qualità del prodotto e del servizio. C’è tanta concorrenza, ma questo è sicuramente un fattore positivo, stimolante, e anche molto appagante, quando il proprio mestiere lo si sa fare davvero bene. Oggi è inutile scrivere e raccontare di essere i migliori, non è certo questo il modo di persuadere l’utente, oggi servono certezze, ed i testi devono guidare l’utente in questo oceano di proposte. Un testo “sicuro”, chiaro, persuasivo, che anticipa le domande degli utenti con risposte valide e complete, è sicuramente molto apprezzato. L’utente deve rispecchiarsi nella perfezione del testo, senza defezioni, con la sola certezza che non poteva compiere scelta migliore.

A volte riesco davvero ad entrare nella testa delle persone!

Come fare aprire all’utente mail pubblicitarie?

NONNALOLA

 

L’altro giorno ci sono cascata anch’io, per il gusto di cascarci ed ho aperto una mail pubblicitaria sapendo che il contenuto dell’ oggetto era una “bufala”, il fatto è che mi piaceva così tanto che ho desiderato andare fino in fondo.

L’oggetto:

Calcolo prossimo stipendio

 

Sbalorditivo, se consideriamo che con la mia professione è impensabile il “calcolo del prossimo stipendio”, però è facendo leva su questo concetto, o sulla fittizia possibilità dell’ errore che molti utenti sono attirati ad aprire le mail.

Ovviamente il contenuto deve essere alla “portata” dell’oggetto per non essere considerato un “flop” e venire subito cestinato.

Infondo il denaro è un argomento sicuramente caro a molti, e soprattutto il risparmio. Aprendo la mail mi sono trovata questa tabella:

Guarda quanto hanno guadagnato in meno di 60 giorni!

Molti dei nostri trader hanno realizzato ottimi guadagni in un brevissimo
lasso di tempo, anche se è vero che i risultati ottenuti col trading
non sono uguali per tutti, il loro successo è un fatto.
Ovviamente non possiamo rivelarvi i loro nomi, per motivi di privacy,
ma questa é la loro storia:

Investimento
Periodo
Profitto
Media Giornaliera
Trader 1 €1.950 51 giorni €8.229 €161
Trader 2 €3.300 29 giorni €2.618 €90
Trader 3 €4.200 41 giorni €23.577 €575
Trader 4 €4.000 36 giorni €3.236 €89

Il mercato delle valute è il mercato finanziario con più liquidità in assoluto,
valutata in Trillioni di Dollari! Tutto quello che ti serve per poterne far parte è una connessione internet e pochissime ore la settimana.
Impara immediatamente a negoziare e diventa anche tu un trader online di successo!

REGISTRATI ORA E RICEVI IMMEDIATAMENTE UNA LEZIONE PERSONALE DI TRADING GRATUITA!
E SOTTO IL LINK DELLA REGISTRAZIONE
Per il mio pensiero, per il modo di concepire il denaro e la destrezza a fare e procreare (procacciare) il denaro, l’ho trovata davvero una “bufala”, però sono convinta che molte persone abbiamo trovato opportuno cliccare, iscriversi al corso e pagare, con la speranza di poter rientrare un giorno nel loro stesso investimento.
Ma il discorso è sicuramente quello di far leva sulle ambizioni, sui voleri, sui sogni, sui sentimenti delle persone.
Spesso ho difficoltà a fare capire ad alcuni miei clienti che BISOGNA OSARE per avere successo, per non restare uno come tanti in mezzo ad altri in questo mondo dove la concorrenza è spietata, e se anche si risulta un po’ sfacciati, con altrettanta educazione si puo’ diventare, non solo credibili, ma degni di fiducia.
Il mio maestro è OLIVIERO TOSCANI. E con questo credo di aver detto molto. E guardando al successo della Benetton, possiamo anche dire che far parlare male di sè, giustificando la parola “scandalo”, si possa ottenere molto, almeno fino a quando non sarà sdoganata la mente bigotta.
oliviero_toscani-1
 

Copywriter: il mestiere più bistrattato

katia2

Non volevo diventare Copywriter, a dire il vero ci sono arrivata per gradi, ho iniziato come “articolista”, sottopagata come tanti, e per sentito dire ricordo frasi del tipo “ma cosa ci vuole a scrivere qualche frase…”. Già, ma allora perchè non ve le scrivete voi se è tanto semplice? Perchè dicono “loro” di non avere tempo. Poi è arrivato “il” SEO, gli e-commerce e tutti quelli che vogliono vendere prodotti e servizi online o tenere aggiornati siti, hanno bisogno di testi ottimizzati SEO originali al 100%. E poi sono arrivare anche le persone intelligenti che riconoscono nel lavoro del copywriter tanta professionalità legata ad altrettanti servizi che un copy offre.

Io inizialmente scrivevo racconti, ho pubblicato qualche libro ma la censura dispotica dei centri culturali dei piccoli paesi non era ancora pronta a quello che poi sarebbe davvero accaduto.

Partendo dal presupposto che la crisi c’è ma non appartiene ad internet, se vuoi un testo performante lo devi pagare il giusto. Le ore al copy che le paga? Ma non è solo una questione di tempo, ma anche di idee, ed un copy ne ha tante, ma se messo alle strette e bistrattato, un copy si inaridisce.

Amo scrivere, è la mia passione, è la mia vita, non invecchieranno mai le miei idee, anzi, troveranno risposte nuove e nuove intuizioni ogni giorno, questa è una professione dove l’esperienza ti ripaga. Mi piace lasciare il segno, leggere nei pensieri della gente ed offrire risposte ancora prima che le persone le esprimano. Se vuoi avere successo non devi stancare, non devi ripetere i concetti che tutti sanno, ma devi accorgerti delle sfumature che rendono ogni testo diverso. “Appesantire” troppo il proprio sito con contenuti troppo lunghi, non paga, si possono creare pagine di vendita, approfondimenti, newsletter, lasciamo l’utente, l’ipotetico cliente libero di scegliere: legge chi vuole leggere, non a tutti serve. L’attenzione viene catturata nelle prime righe, “implementiamo” queste. Impariamo a scrivere quello che l’utente vuole leggere. Rassicuriamolo, gli stiamo facendo un favore, lo stiamo aiutando a crescere, a capire, non lo stiamo “fregando”. Sproniamolo a compiere l’azione e facciamo in modo che creda nel nostro prodotto e nel nostro servizio. Mostriamo tutta l’efficienza dei nostri prodotti e servizi, mostriamoci leali e sicuri. Abbiamo bisogno di certezze, affidati quindi ad un copywriter che sappia scrivere… sempre e solo la verità: anche le bugie infondo sono delle piccole verità da interpretare nel migliore dei modi!

 

Come creare slogan d’effetto

 

Spesso facciamo l’errore di ricercare frasi e motti complicati, diciamo “all’inglese”, piuttosto che capire che il successo nasce dalle “cose” semplici. Lo slogan d’effetto e quindi di successo, deve arrivare a tutti, anche alla signora Luisa, che fa la casalinga ma che ha comunque la voglia, l’attenzione e la possibilità economica di acquistare il nostro prodotto o servizio e di raccomandarlo anche alle sue amiche con cui si ritrova ogni martedì a giocare a carte.

Non dobbiamo mai dare nulla per scontato, le possibilità sono infinite per tutti, ovviamente ci sono casi in cui il target ci impone e ci suggerisce, meglio, di rivolgerci ad un determinato pubblico, ma l’essenziale è colpire nel segno, con frasi semplici, persino scontate, che tutti pensano a condividere, per rinfrancarle nella mente di ognuno. Non dimenticate che lo slogan d’effetto e di successo è quello che viene ripetuto da più persone, quello che rientra in una battuta, in una frase spiritosa tra amici ed oggi è quello che si condivide nei vari social network.

Se poi parte dal cuore, e sà emozionare, allora il successo è davvero assicurato!

 

pomi